IN PRIMO PIANO

Non lo dimenticheremo mai

di Antonio Tedesco Il 10 giugno del 1924 Mussolini fece uccidere il principale e più combattivo suo oppositore: il deputato socialista Giacomo Matteotti.  Quell’efferato omicidio politico, concepito per stroncare la voce alle forze proletarie italiane antifasciste, che di fatto spianò la strada al regime, ha sortito l’inaspettato effetto di rendere il deputato veneto immortale; perché […]

Read more
IN PRIMO PIANO

Una bella giornata

-di ANTONIO TEDESCO– Si è conclusa, in una gremita Sala Buozzi della UIL Nazionale a Roma, la seconda edizione di Go Beyond, il corso di formazione promosso dalla UIL, dalla Fondazione Nenni, dalla FEPS e dal Forum Nazionale dei Giovani. E’ stata un’esperienza di grande valore umano e formativo per decine di giovani che da […]

Read more
IN PRIMO PIANO

Giuseppe: dopo un anno è sempre con noi

-di ANTONIO TEDESCO- E’ già passato un anno dalla scomparsa di Giuseppe Tamburrano e ci accorgiamo, giorno dopo giorno, che ci mancano come il pane, le sue analisi, la sua capacità di leggere ed interpretare la storia e i nuovi fenomeni politici, la sua sensibilità e la sua umanità. Negli ultimi anni, sulle pagine del […]

Read more
Anniversari, IN PRIMO PIANO, storia

Memoria (3): il coraggio di Vivà, la figlia di Nenni

-di ANTONIO TEDESCO- A tutt’oggi gli storici non sono riusciti a spiegare perché mai duecentotrenta donne prigioniere politiche francesi, il 24 gennaio del 1943 vennero caricate sul convoglio “31.000” (una sorta di treno per bestiame), in una stazione vicino Parigi, per essere poi deportate nel campo di sterminio di Auschwitz. Non sono le uniche francesi […]

Read more
IN PRIMO PIANO, storia

Memoria (3): il coraggio di Vivà, la figlia di Nenni

-di ANTONIO TEDESCO- A tutt’oggi gli storici non sono riusciti a spiegare perché mai duecentotrenta donne prigioniere politiche francesi, il 24 gennaio del 1943 vennero caricate sul convoglio “31.000” (una sorta di treno per bestiame), in una stazione vicino Parigi, per essere poi deportate nel campo di sterminio di Auschwitz. Non sono le uniche francesi […]

Read more
IN PRIMO PIANO

La mostra su Nenni e l’Italia sfiduciata

-di ANTONIO TEDESCO- Stamattina ho avuto il piacere e l’onore di accompagnare una bella classe di trenta ragazzi di un liceo romano alla mostra su Pietro Nenni “Padre della Repubblica” alla Biblioteca del Senato; mostra che ho curato per la Fondazione Nenni. Sono rimasto positivamente colpito dalla compostezza con cui i ragazzi – tutti tra […]

Read more
economia, IN PRIMO PIANO

Disuguaglianza, un programma serio per frenarla

-di ANTONIO TEDESCO- Un tema che sta riemergendo in questi giorni sui principali quotidiani nazionali è il tema della “disuguaglianza” e la questione che, per certi versi, il nostro sistema economico e politico sia fondamentalmente iniquo. Se osserviamo con attenzione i dati economici del nostro Paese notiamo che si allarga costantemente la “forbice della disuguaglianza” […]

Read more
politica

Sindacati protagonisti di un patto per il Sud

-di ANTONIO TEDESCO- “Il Mezzogiorno ha bisogno di infrastrutture perché altrimenti non ci sono prospettive di sviluppo e di occupazione: e se non cresce il Mezzogiorno, non cresce il Paese”. Nel discorso del leader della UIL Carmelo Barbagallo a Lamezia Terme c’è un chiaro invito ad impegnarsi per il Mezzogiorno ed ognuno deve fare la […]

Read more
politica

Riace, la solidarietà minacciata

-di ANTONIO TEDESCO- Mimmo Lucano è un Sindaco perbene. Mimmo Lucano è un calabrese verace, attaccato alla propria terra. Mimmo è una persona semplice, diventata famosa perché la Rivista americana Fortune lo ha inserito nella lista dei cinquanta uomini più influenti al mondo. Mimmo è il Sindaco di Riace, piccolo comune del disperato Sud, della […]

Read more
cultura, IN PRIMO PIANO

Quando i goliardi “cinquantottini” presero il potere

  -di ANTONIO TEDESCO- “Cinquantottini” è un libro di goliardia al potere che racconta uno spaccato inedito di un’Italia straordinariamente vitale. L’autore è Vittorio Emiliani, socialista, già direttore del Messaggero ed esponente della celebre Unione goliardica italiana. Il titolo “Cinquantottini” si pone in netta contrapposizione ai Sessantottini, “scapestrati e parolai” e racconta una generazione di […]

Read more
IN PRIMO PIANO, politica

Grillo: “Stampa omicida”

-di Antonio Tedesco- Siamo abituati alle uscite shock di Beppe Grillo ma forse questa volta ha superato ogni limite. Non che gli capiti di rado ma il motivo della sua imprudente intemerata è quanto mai serio. E per affrontarlo in maniera costruttivamente critica occorre una raffinatezza culturale che al comico genovese manca. Della morte ne […]

Read more
IN PRIMO PIANO, Italia

Nella clandestinità nacque l’idea d’Europa

-di ANTONIO TEDESCO- “Dopo una seduta plenaria si è deciso che io (Colorni) prenda la direzione del movimento. Spero di esercitare la mia funzione con soddisfazione di tutti”. Nel maggio del 1943 a Roma si costituisce clandestinamente il primo “Comitato direttivo del Movimento federalista” che nomina Presidente il filosofo socialista Eugenio Colorni, appena fuggito rocambolescamente […]

Read more
IN PRIMO PIANO, politica

La “Petry” d’acciaio

-di ANTONIO TEDESCO- Frauke Petry sta facendo tremare l’Europa. I sondaggi danno il suo partito, Alternative für Deutschland (Alternative per la Germania) in grande crescita e le elezioni in tre land (Renania-Palatinato, Baden-Wuerttenberg e Sachsen-Anhalt) sono state il primo credibile banco di prova per le ambizioni della signora. Ma chi è la spina nel fianco […]

Read more
IN PRIMO PIANO, politica

L’orecchio del padrone

-di ANTONIO TEDESCO- La notizia lanciata da Il Foglio su di un possibile spionaggio all’interno del M5S apre scenari da “watergate” e contribuisce ad alimentare sospetti su di un “Partito ierocratico” guidato da un potente guru, ombra oscura di un Movimento/setta. Grillo garantisce che Casaleggio non spia i propri cittadini/parlamentari e «la verità – sintetizza […]

Read more
IN PRIMO PIANO, politica

Cambia il Trasporto Pubblico Locale?

-di ANTONIO TEDESCO- «Chi evade le tasse compie un peccato», così ha parafrasato recentemente il Vaticano, inaugurando un nuova stagione di “catechesi”, particolarmente attenta al fisco. La stretta sui “Portoghesi” (Così a Roma vengono chiamati gli evasori dei biglietti. Tutto risale al lontano 13 gennaio del 1732, quando ci fu ‘inaugurazione del Teatro Argentina alla […]

Read more