IN PRIMO PIANO

L’imbroglio del populismo e l’Europa

-di FRANCO LOTITO- Qualche giorno fa il Consiglio italiano del Movimento Europeo ha varato una dichiarazione – che volentieri pubblichiamo – che saluta il voto con il quale il Parlamento europeo ha sanzionato le posizioni illiberali ed anti-europee assunte dal governo ungherese guidato da Viktor Orban. Era tempo che l’Europa democratica assumesse una posizione netta […]

Read more
IN PRIMO PIANO

Il comunitarismo per rilanciare il mezzogiorno: l’ipotesi della macroregione mediterranea

-di MAURIZIO BALLISTRERI- La crisi delle grandi narrazioni imposte dalla cultura postmoderna al termine del secolo scorso, con il suo collasso ideologico, deve consentire una nuova sfida per il III millennio: quella degli interessi dei Popoli europei, della comunità nazionale italiana e delle comunità etno-culturali sui territori. Il capitalismo finanziarizzato e globalizzato, edulcorato da un cosmopolitismo di facciata, […]

Read more
IN PRIMO PIANO

Quando Mussolini divenne un fantoccio: la Repubblica di Salò

–  di GIULIA CLARIZIA- Il 23 settembre 1943, i tedeschi proclamarono la nascita della Repubblica Sociale Italiana, altrimenti nota come Repubblica di Salò, dal luogo dove avevano sede il Ministero degli Esteri e quello della Cultura Popolare. Una delle conseguenze dell’armistizio siglato dal maresciallo Pietro Badoglio, incaricato capo del governo dal re dopo l’arresto di […]

Read more
IN PRIMO PIANO

Google sta preparando lo strumento di censura definitivo

– di FEDERICO MARCANGELI – Come molti sapranno, la dittatura Cinese controlla da anni il traffico internet interno, allo scopo di filtrare le informazioni scomode al regime e bloccare tutti quei siti/applicazioni che non abbiano prima subito il rigido processo di censura dell’establishment governativo. Lo strumento utilizzato è un gigantesco Firewall (“Great Firewall”); una versione […]

Read more
IN PRIMO PIANO

Il libro di Myriam Bergamaschi: una guida in un mondo che cambia

-di ANDREA PANACCIONE- Myriam Bergamaschi, I sindacati della UIL 1950 – 1968. Un dizionario, Bibliotheca Edizioni, Roma, 2018, 548 pp. Questo dedicato alla UIL è il terzo volume di una serie di dizionari curati, e in grandissima parte scritti, dalla stessa autrice: il primo è stato I sindacati della CGIL 1944 – 1968. Un dizionario, […]

Read more
IN PRIMO PIANO

Così l’Ucraina cerca di liberarsi dall’influenza culturale russa

-di MAGDA LEKIASHVILI- Nonostante la costante pressione russa sull’Ucraina, nel paese si nota qualche tentativo di liberarsi dall’influenza del potente vicino. La crisi politica non si è ancora risolta e la Crimea resta ancora occupata dalla Federazione Russa. Ma la politica non è l’unico campo di battaglia. Anche la cultura gioca un ruolo importante nei […]

Read more
IN PRIMO PIANO

Tutto ha un prezzo. Anche Beppe Grillo.

-di VALENTINA BOMBARDIERI- Si dice che nella vita tutto ha un prezzo. Anche Beppe Grillo. Il comico genovese ha pubblicato sul suo blog un tariffario per intervistarlo. Per le interviste scritte, con invio delle domande via mail – minimo cinque – il costo è di mille euro a domanda. Per interviste non scritte il prezzo […]

Read more
IN PRIMO PIANO

Globalizzazione, virtuosa e perversa

-di FRANCO CAVALLARI- Una trentina di anni fa, l’avvento di un profondo processo di globalizzazione era considerato dalla maggior parte degli osservatori in termini estremamente positivi. Nel 1995 si era costituita l’organizzazione mondiale del commercio (WTO) che introduceva nel commercio internazionale il principio di legalità con il quale si proponeva di consentire a tutti i […]

Read more
IN PRIMO PIANO

Guido Ceronetti: l’ultimo incontro con un uomo grande

-di PIERLUIGI PIETRICOLA- Guido Ceronetti: non ho memoria nitida di quando ne feci conoscenza. Forse il primo incontro avvenne attraverso le parole che gli dedicò Elémire Zolla. Eccole: “Voglio spiattellare un segreto di mestiere di Guido Ceronetti: appena può, si pianta davanti a questi rebus [le pitture di Hieronymus Bosch] e si lascia incantare.  Accade […]

Read more
IN PRIMO PIANO

Asselborn, il Lussemburgo e le “due destre” in Europa

-di MAURIZIO BALLISTRERI- Forse il ministro degli Esteri lussemburghese Jean Asselborn nell’apostrofare Matteo Salvini con la frase “merde alors”, durante un incontro istituzionale, si sarà sentito un novello Cambronne, il generale di Napoleone che rispose all’intimazione degli inglesi di arrendersi dopo la sconfitta di Waterloo con la stessa parola triviale (ma l’interessato, barone e visconte, […]

Read more
IN PRIMO PIANO, Politica Estera

Juncker per un’Europa ad una sola voce: lo Stato dell’Unione 2018

– di GIULIA CLARIZIA- Giornata densa di avvenimenti ieri al Parlamento Europeo, dove il Presidente della Commissione Jean-Claude Juncker ha tenuto l’ultimo discorso sullo Sato dell’Unione del suo mandato. Il presidente ha esordito con una riflessione. I cinque anni che stiamo per lasciarci alle spalle, sono solo una breve parentesi rispetto alla storia dell’Unione Europea. […]

Read more
IN PRIMO PIANO

Di Maio a Taranto dopo l’Ilva “costruisce” anche il Museo

-di MANGIAFUOCO- Parlando a “Cartabianca”, la trasmissione di Raitre condotta da Bianca Berlinguer, il vice-premier Luigi Di Maio ha indossato i panni di Indiana Jones e ha spiegato che Taranto “è l’area con i reperti archeologici più grande di tutta la Magna Grecia e non ha dei musei degni di quell’area”. Oddio – si saran […]

Read more
IN PRIMO PIANO

A mosca la politica si fa con il duello

-di MAGDA LEKIASHVILI- Il leader più famoso dell’opposizione a Mosca è stato sfidato a duello. Il politico che ha quasi raggiunto il record di arresti a forza di criticare l’attuale presidente della Russia Vladimir Putin e le sue politiche, non si è mai fermato. Alexey Navalny sia dietro le sbarre che fuori continua a usare […]

Read more
IN PRIMO PIANO

La Fondazione Nenni incontra Rocco Palombella

-di PIERLUIGI PIETRICOLA- La questione dell’ILVA di Taranto, al momento, pare si sia conclusa al meglio. Dopo lunghe trattative, l’accordo con la società ArcelorMittal è giunto a conclusione. Giorni e giorni in cui non era chiaro quale destino i dipendenti tarantini avrebbero dovuto sobbarcarsi, ormai sono alle spalle. E anche il futuro parrebbe roseo come […]

Read more
IN PRIMO PIANO

8 settembre: la fantasiosa lettura di Giuseppe Conte

-di ANTONIO MAGLIE- Va bene la demagogia populista, ma la lettura della storia, soprattutto se a compierla è un uomo al vertice delle istituzioni, dovrebbe assumere caratteri obiettivi. Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, respirando evidentemente aria di casa (l’inaugurazione a Bari, cioè nella sua regione di origine, della Fiera del Levante), si è lasciato […]

Read more
IN PRIMO PIANO

L’8 settembre: quando Badoglio e il re abbandonarono Roma

– di GIULIA CLARIZIA-   “Signor colonnello! Sono il tenente Innocenzi. Accade una cosa incredibile: i tedeschi si sono alleati con gli americani!”. Questa celebre battuta tratta dal film di Luigi Comencini Tutti a casa, nella sua semplicità ben descrive lo sbandamento delle truppe italiane quando fu resa nota la notizia della firma dell’armistizio con […]

Read more
IN PRIMO PIANO

Ma la vera vertenza Ilva-Taranto comincia ora

-di ANTONIO MAGLIE- Luigi Di Maio con quella sua tendenza a considerare la politica sempre la prosecuzione di un post su Facebook o, meglio ancora, di un tweet, ha benedetto l’accordo sull’Ilva affermando che è stata raggiunta l’intesa “migliore nelle condizioni peggiori”. Dubitiamo che per Taranto in questa lunga, annosa e drammatica vicenda, possano esistere […]

Read more
IN PRIMO PIANO

Abbassate le barriere immunitarie anti-Taverna

-di MANGIAFUOCO- Paola Taverna, vice-presidente pentastellato del Senato ed esponente di punta del movimento millenaristico “no-vax”, aveva garantito che se si fosse ritornati agli obblighi della legge Lorenzin lei non si sarebbe più occupata di vaccini. Probabilmente preoccupati da questa prospettiva, i suoi colleghi di partito e i “compagni” (di strada?) di governo leghisti (forse […]

Read more
IN PRIMO PIANO

Ilva: attesa per la fumata bianca

-di VALENTINA BOMBARDIERI- Un incontro lungo 18 ore quello tra i sindacati, il governo e l’ArcelorMittal. Quest’ultima ha accolto la richiesta dei sindacati di garantire all’Ilva 10.700 assunzioni subito, includendo anche i lavoratori delle affiliate e di altri contratti elettrici, che erano invece stati esclusi dall’ex ministro dello sviluppo economico Carlo Calenda, che ne prevedeva […]

Read more