IN PRIMO PIANO

40 anni dalla legge sull’aborto: anniversario infelice per rischio chiusura della casa internazionale delle donne

-di ILENIA ABBONDANZA- Quarant’anni sono trascorsi da quel 22 maggio del 1978, giorno in cui faceva il suo ingresso nel nostro ordinamento la legge sull’interruzione volontaria della gravidanza. Le continue messe in discussione di un diritto acquisito, le persistenti pressioni sociali tese a stigmatizzare e condannare le donne che compiono, la già di per sé, lacerante […]

Read more
IN PRIMO PIANO

I riconoscimenti post-mortem…e l’arma della delegittimazione…con la quale Falcone cominciò a morire

-di ADRIANA MUSELLA- Strano Paese l’ITALIA, dove  essere ammazzati diventa una conditio sine qua non ,per risultare credibili… Quante accuse sono state rivolte a Giovanni Falcone fino al giorno precedente la sua morte? E a Borsellino,accusato da Sciascia di essere.un professionista dell’antimafia? La delegittimazione e’ da sempre la più potente delle armi .Cosi si distrugge […]

Read more
IN PRIMO PIANO

Non dimenticare e l’ Imperativo categorico che ci si pone perché come cittadini di questo Paese siamo tutti parte lesa.

-di ADRIANA MUSELLA- Vito Schifani, Rocco Dicillo, Antonino Montinaro , Emanuela Loi, Agostino Catalano, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina, Claudio Traina. SCORTE Ragazzi che sacrificano affetti, mortificano aspirazioni ,per altrinormali abitudini di vita; Sono ragazzi come tanti ,con la loro voglia di vivere,i loro sentimenti,I loro sogni; Costretti ad una continua tensione,digiorno e di […]

Read more
IN PRIMO PIANO

Falcone e Borsellino: la memoria che abbiamo tradito

-di VALENTINA BOMBARDIERI- Quando noi che curiamo questo Blog ci siamo interrogati sulla maniera in cui ricordare Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, le terribili .stragi di Capaci e di via D’Amelio venticinque anni dopo, immediatamente è affiorata nella nostra memoria il fotogramma, uno degli ultimi, di un famoso film di Steven Spielberg, interpretato da Tom […]

Read more
IN PRIMO PIANO

Falcone e Borsellino: una lezione “civile”

-di SANDRO ROAZZI- C’è un abisso a pensarci bene fra la foto che ritrae sorridenti i magistrati Falcone e Borsellino e la “solitudine” che li ha accompagnati verso una morte terribile ed ingiusta. Assassinati a poca distanza di tempo uno dall’altro dopo che i tempi coraggiosi del pool antimafia erano già tramontati. In quell’abisso però […]

Read more
IN PRIMO PIANO

Il governo più a sinistra della storia repubblicana

-di EDOARDO CRISAFULLI- Ogni volta che un neofita della politica pontifica – con sussiego – “evviva, viviamo in un’era post-ideologica!”,  sbuffo alzando gli occhi al cielo. La modernità e la rivoluzione digitale hanno forse “rottamato”, come rulli compressori, le ideologie che sono state il nostro pane quotidiano? Chissà, puo’ essere che gli “ismi” dell’Otto-Novecento siano […]

Read more
IN PRIMO PIANO

Falcone: “Perché servono le leggi sui pentiti”

  -di GIOVANNI FALCONE*- Vorrei leggervi una lettera, da me ricevuta giorni addietro, che è stata redatta da terroristi dissociati; la stessa è stata indirizzata, oltre che a me, anche ad altri colleghi, quali Caselli, Vigna, Napolitano, Imposimato. Ve la leggo perché penso che racchiuda in sé proprio la tematica di questo nostro incontro, e […]

Read more
IN PRIMO PIANO

Il “Manifesto per l’uguaglianza” di Luigi Ferrajoli

-di PIERLUIGI PIETRICOLA-   Luigi Ferrajoli ci consegna un libro nuovo, il cui titolo suona come un monito e un invito allo stesso tempo: Manifesto per l’uguaglianza (Editore Laterza, 265 pagine, Euro 20,00). Perché agli inizi del nuovo Millennio si sente l’esigenza di dar vita ad un trattato-manifesto programmatico per ribadire i principi – giuridici e […]

Read more
IN PRIMO PIANO

Dalla democrazia alla “popolocrazia”

-di MAURIZIO BALLISTRERI- La spinta alla formazione del governo “giallo-verde” tra 5 Stelle e Lega si deve inquadrare con le tendenze politiche in Europa e nel mondo a seguito dell’affermazione dei nuovi soggetti politici, definiti “populisti”. Essi evocano e invocano il “popolo sovrano”, contro le élites finanziarie, economiche, burocratiche e, in generale, le nomenklature politiche […]

Read more
IN PRIMO PIANO

Giugni: ecco a cosa serve lo Statuto dei lavoratori

Quella che pubblichiamo è una intervista rilasciata da Gino Giugni al quotidiano del Partito Socialista, Avanti!, pochi giorni dopo l’approvazione da parte del Consiglio dei ministri del provvedimento che avrebbe poi preso il nome di “Statuto dei Lavoratori”. Giugni fu la “mente” giuridica della legge. Ecco come la spiegava allora.   Più dignità al lavoratore più […]

Read more
IN PRIMO PIANO

Quando Brodolini annunciò il “varo” dello Statuto

La storia della Legge 300 del 1970 meglio nota come “Statuto dei lavoratori” comincia undici mesi prima della definitiva approvazione, cioè il 20 giugno 1969 quando il Consiglio dei Ministri, su proposta del titolare del dicastero del lavoro, il socialista Giacomo Brodolini, approva il disegno di legge. Brodolini, come è noto, non riuscirà ad accompagnare […]

Read more
IN PRIMO PIANO

Giugni: Perché è giusto il limite dei 15 dipendenti

Nella primavera del 1990 si sarebbe dovuto svolgere un referendum per abrogare l’articolo 35 dello Statuto dei Lavoratori per estendere il provvedimento anche alle aziende con meno di 15 dipendenti. La proposta referendaria venne avanzata da Democrazia Proletaria e venne dichiarata ammissibile il 19 gennaio di quell’anno. Il Parlamento, però, si mise al lavoro per […]

Read more
IN PRIMO PIANO

20 maggio 1970: quando entrò in vigore uno Statuto di civiltà

-di FEDERICO MARCANGELI- Il 20 maggio di 48 anni fa veniva pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Legge 300/1970, meglio nota come Statuto dei Lavoratori. Il titolo della norma ne spiegava chiaramente la ratio, non a caso recitava: “Norme sulla tutela e dignità dei lavoratori, della libertà sindacale e dell’attività sindacale nei luoghi di lavoro e […]

Read more
IN PRIMO PIANO

La strana coppia

-di FRANCO LOTITO- Dopo giri e giravolte; passi indietro, passi avanti e passi di lato, alla fine è finita dove, in definitiva doveva finire. Salvini e Di Maio – che un post-moderno Pasquino aveva grafitato teneramente avvinti in un murales apparso sui muri della Città eterna, alla fine hanno coronato quel sogno che coltivavano fin […]

Read more
IN PRIMO PIANO

Passata è la tempesta: Odo augelli far festa….. ECOFIN e Consiglio Europeo 22 e 23 Marzo è già Primavera, Quo vadis Europa dopo 2019?

  -di PASQUALE LINO SACCÀ- Eravamo in autunno, 24 settembre 2017, dopo il voto in Germania e l’elezione in Francia, alcuni ponevano fiducia all’avvio di una Unione a trazione franco-germanica; La nascita del governo di grande coalizione ha confermato, “ottimisticamente”, aiutati dalla primavera che “passata è la tempesta”. Un cammino difficile, dopo il successo di […]

Read more
IN PRIMO PIANO

Nasce l’Accademia Mario Zagari

-di BRUNO BUGLI e PASQUALE LINO SACCÀ*- L’Accademia, intitolata a Mario Zagari, riconosce e ripercorre il ruolo storico degli Europeisti, che nelle Istituzioni Europee ed in Europa hanno sostenuto l’affermarsi di una Pace democratica tra popoli in parte diversi, convinti anche che la sfida o il dialogo è tra Continenti. Zagari oltre ad essere un […]

Read more