Go beyond, IN PRIMO PIANO, lavoro

Go Beyond: il massacro del lavoro tra voucher e “falsi” apprendisti

-di ANTONIO MAGLIE- Il lavoro vilipeso e massacrato. Dario Di Vico ha pubblicato qualche tempo fa sul “Corriere della sera” un interessante articolo. Riguardava la moltiplicazione dei contratti di apprendistato. Su un altro quotidiano un autorevole editorialista con antica formazione di sinistra (comunista, per la precisione) evidentemente in polemica con la Cgil che ha voluto […]

Read more
Go beyond, IN PRIMO PIANO, lavoro

Go Beyond: l’unica garanzia, rimanere precari

-di VALENTINA BOMBARDIERI- Garanzia giovani, il programma approvato dall’Unione Europea nel 2013 e operativo da gennaio 2014 che si propone di offrire un impiego, formazione, tirocinio o apprendistato a tutti gli under-25 (under-30 in Italia) che vengono considerati Neet (inattivi, cioè che non studiano e non lavorano) sembra essere tutto tranne che una garanzia. Sono […]

Read more
Go beyond, IN PRIMO PIANO, lavoro

Go Beyond: il voucher dei “nuovi schiavi”

-di VALENTINA BOMBARDIERI- Mentre Matteo Renzi prometteva di diminuire il lavoro precario e il lavoro in nero, a carte scoperte la storia sembra essere tutt’altra. Con il Jobs Act si è accentuato di molto l’uso dei voucher da lavoro. Ma cosa sono? Si tratta di tagliandi ideati con l’intento di favorire l’emersione di mansioni tipicamente […]

Read more
economia, IN PRIMO PIANO, lavoro

Etnie, colore, e disponibilità al lavoro: quando i pregiudizi trovano conferma

-di DONATELLA LUCENTE- Anche se del tutto politicamente scorretta, una ricerca con alte pretese di scientificità conclude che, almeno negli Stati Uniti, il maschio espresso dalla comunità afroamericana e dalle minoranze etniche tende a lavorare meno dei pari bianchi americani. Almeno tanto si deduce dallo studio appena pubblicato da tre studiosi americani, Daniel Hamermesh, Michael […]

Read more
lavoro

Ecco l’effetto Jobs Act: aumentano i licenziamenti

L’effetto Jobs act è servito: novecentomila licenziamenti nel 2016, un’impennata che svela i limiti contenuti in una legge definita di riforma del mercato del lavoro pensata male e realizzata peggio. Almeno dal punto di vista dei lavoratori. Il progetto di Matteo Renzi è fallito: la legge, come per incanto, avrebbe dovuto produrre un vorticoso aumento […]

Read more
lavoro

Poletti incompatibile con la poltrona di ministro

-di ANTONIO MAGLIE- La pratica delle sfiducie ad personam non solo è normalmente inconcludente, ma quando, come nel caso dei pentastellati, viene replicata in continuazione, finisce per trasformarsi in un rito stanco e abusato. Sarebbe molto meglio (un segno di maturità), al contrario, utilizzare lo strumento individuale dell’etica: in sostanza, come avviene altrove su questo […]

Read more
lavoro

La battaglia di Renzi dietro il referendum il 28 maggio?

-di ANTONIO MAGLIE- Il governo ha deciso che il referendum sui voucher e sulla responsabilità solidale negli appalti si svolgerà il 28 maggio. In pratica, all’interno della finestra (15 aprile, 15 giugno) prevista per le prossime amministrative che, comunque, coinvolgeranno una porzione molto limitata dell’elettorato italiano (Genova, Padova, Palermo, Parma, Taranto e Verona). Susanna Camusso, […]

Read more
lavoro

Il lavoro svalutato, le morti silenziose e dimenticate

– di VALENTINA BOMBARDIERI- Morti occultate, morti che non contano, che rimangono fuori dalle statistiche. Il quotidiano “la Repubblica” pubblica un inchiesta sugli incidenti mortali sul lavoro. “E’ un pugno nello stomaco nei confronti della classe dirigente del paese, a tutti i livelli. Purtroppo in Italia si parla di sicurezza sul lavoro solo quando ci […]

Read more
lavoro

Referendum, il lavoro resta il vero nodo

-di SANDRO ROAZZI- La Consulta imita Salomone e sui tre quesiti posti dalla Cgil sui licenziamenti ne Jobs act, voucher e responsabilità solidale sugli appalti si sforza di non deludere nessuno dicendo no al più… problematico e insidioso mentre ha dato disco verde sugli…impopolari voucher e sugli appalti. Un tocco soft di… politica si avverte […]

Read more
lavoro

Articolo 18, niente referendum: il governo respira

-di ANTONIO MAGLIE- Il governo tira un sospiro di sollievo. Ma forse anche chi temeva che il referendum sull’articolo 18 potesse accelerare la discesa verso le prossime elezioni anticipate (un anticipo della scadenza, come auspicato da alcuni ministri, primo fra tutti proprio quello del lavoro, Giuliano Poletti, avrebbe determinato lo slittamento di un altamente sgradito […]

Read more
lavoro

Ma il Jobs Act va migliorato per via contrattale

-di ENZO MATTINA- Siamo in un passaggio della storia in cui, a torto o a ragione, si è consolidata la convinzione che ci si trovi disarmati e inadeguati al cospetto degli effetti dei cambiamenti epocali che in atto da qualche decennio, quali la totale liberalizzazione degli scambi di beni e servizi, la finanziarizzazione dell’economia, la […]

Read more
lavoro

Lavoro, Poletti non può (e non deve) riformare Poletti

-di ANTONIO MAGLIE- Nudi alla meta del lavoro. E, soprattutto, della sua perdita, una eventualità che in un paese con oltre l’11 per cento di disoccupazione non può considerarsi remota. Il rischio è che un ministro del lavoro delegittimato da parole a dir poco criticabili e dalla firma apposta sulle scelte compiute dal governo Renzi […]

Read more
lavoro

Dal ministro dei lavoratori al ministro contro i giovani

-di ANTONIO MAGLIE- A fine anno di quarantotto anni fa, un ministro del lavoro, Giacomo Brodolini, socialista, ex dirigente sindacale della Cgil (fu quello che materialmente stilò il documento di condanna della Confederazione per i fatti di Ungheria), decideva di trascorrere un giorno normalmente festivo insieme ai lavoratori, in una fabbrica occupata. Fu in quell’occasione […]

Read more
lavoro

L’emergenza voucher: 110 milioni in nove mesi

-di SANDRO ROAZZI- Centodieci milioni di voucher in nove mesi: quella che è stata definita da Boeri la nuova frontiera della precarietà in realtà è un orizzonte sul mondo del lavoro che si allarga a vista d’occhio. Naturalmente c’è dentro di tutto, un minestrone di rapporti di lavoro che fanno di questo strumento una mina […]

Read more
lavoro

Rogo Thyssen: “Imponente la colpa di Espenhahn”

Sul mortale rogo della Thyssen Krupp cala il sipario. La Corte di Cassazione ha infatti reso pubblico il dispositivo della sua sentenza che chiude definitivamente il caso. E gli aggettivi usati per illustrare quanto accadde quella notte raccontano un dramma italiano del lavoro. Per i giudici quella commessa dall’ex ad della Thyssen Harald Espenhahn è […]

Read more
lavoro

Ecco il paese reale: licenziamenti +11%

Mentre l’Italia della politica si divide sulla durata governo e sulle elezioni promettendo grandi mobilitazioni per costringere Paolo Gentiloni a fare in fretta le valigie (Beppe Grillo ha annunciato una manifestazione entro il prossimo 24 gennaio), il Paese reale deve fare i conti con problemi decisamente più urgenti. I licenziamenti, ad esempio, che crescono. Un […]

Read more
lavoro

Contrattare NON stanca: il convegno di Milano

-di ANTONIO MAGLIE- Mentre a Roma la politica viveva una delle sue giornate più drammatiche (ma per noi italiani rappresentano più la normalità che l’eccezionalità), ieri, 5 dicembre, a Milano, nella bella sede della Triennale rilanciata dal paziente e appassionato lavoro di Claudio De Albertis, scomparso proprio venerdì scorso dopo una lunga malattia che non […]

Read more
lavoro

ThyssenKrupp: 9 anni fa quel rogo nella nostra anima

-dI FEDERICA PAGLIARINI- Ricorre oggi l’anniversario del rogo della ThyssenKrupp: era il 6 dicembre 2007. Uno degli incidenti più gravi sul lavoro della contemporanea storia italiana. Le vittime furono sette, tutti giovani morti in seguito a gravissime ustioni. La ThyssenKrupp è una delle più grandi multinazionali dell’acciaio in Europa ed arrivò a Torino negli anni […]

Read more
lavoro

Quel contratto metalmeccanico di 110 anni fa

-di GIULIA CLARIZIA- Il 3 Dicembre 1906, la FIOM (Federazione Italiana Operai Metallurgici) firmava il primo contratto collettivo con la fabbrica di automobili ITALA di Torino, che diede inizio alle moderne relazioni industriali. In un contesto ancora lontano dagli accordi nazionali, il contratto segna alcune interessanti vittorie, in cambio delle quali il sindacato garantiva all’azienda […]

Read more
lavoro

Accordo P.A.: 85 euro, welfare e integrativi

-di VALENTINA BOMBARDIERI- Fumata bianca anche per il contratto nazionale del pubblico impiego. Dopo sette anni l’impresa è compiuta. Al tavolo erano presenti la ministra della funzione pubblica Marianna Madia e i leader di Cgil Cisl e Uil, Susanna Camusso,Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo e i rappresentanti delle categorie. Tutti hanno firmato. L’accordo prevede aumenti […]

Read more