Il matrimonio religioso è in via d’estinzione

MatrimonioIl “popolo della famiglia” dopo aver raggranellato percentuali da prefisso telefonico con i suoi candidati sindaci, oggi ha ricevuto una nuova “coltellata”, direttamente al fegato. Nel 2031 il matrimonio in chiesa sarà un reperto archeologico. La “profezia” (è proprio il caso di usare questo sostantivo) non viene da una associazione di inguaribili laici, ma dal serissimo Censis, il famoso centro di ricerche sociali fondato da Giuseppe De Rita, che analizza, anche con un certo successo, le tendenze italiane. E, per la disperazione delle falangi dello psichiatra Gandolfini, quello che ha promesso a Renzi in occasione del varo della legge sulle Unioni Civili, di fargliela pagare al prossimo referendum costituzionale (“ce ne ricorderemo”), i ricercatori guidati da Massimiliano Valerii, hanno spiegato che dal 1994 ad oggi i matrimoni in chiesa sono passati da 291.607 a 189.765. Se la tendenza dovesse essere confermata nei prossimi anni, nel 2020, cioè più o meno dopodomani, i riti civili supereranno per numero quelli religiosi. In vent’anni i matrimoni in chiesa hanno subito un taglio del 54 per cento: nel 2014 le chiese ne hanno celebrati appena 108 mila, 61.593 in meno rispetto al 2004, 127.936 in meno rispetto al 1994. La deriva porta a una conclusione numerica: nel 2031 in chiesa non si sposterà più nessuno perché quel tipo di contratto santificato da un sacramento non sarà avvertito più come un momento centrale della vita degli italiani in quanto ormai i figli possono essere legittimi anche fuori dal matrimonio, le unioni civili garantiscono i diritti ritenuti fondamentali e se proprio si vuole l’ufficializzazione, il rito civile la garantisce ancor più di quello religioso che alle leggi dello Stato deve fare sempre riferimento. Gandolfini delle “malefatte” di Renzi se ne ricorderà nelle urne. Nel frattempo, però, è consigliabile che organizzi il maggior numero possibile di Family Day: fra quindici anni gli mancherà la “materia prima”.

fondazione nenni

Via Alberto Caroncini 19, Roma www.fondazionenenni.it

One thought on “Il matrimonio religioso è in via d’estinzione

  1. ecco bravi, iniziate a parlare del “popolo della famiglia” unica realtà pulita nel panorama partitico italiano. possibilmente non solo critiche piene di pregiudizi ideologici.

Rispondi