Più determinati contro chi finanzia l’Isis

berlino-esplosione-auto0041-1000x600

-di MANUEL SANTORO*-

Ieri abbiamo vissuto una giornata drammatica tra l’assassinio dell’ambasciatore russo in Turchia, Andrey Karlov, e quello che sembra essere un attentato premeditato a Berlino

Il filo conduttore potrebbe condurci a ritroso alle tragedia di Nizza e di Parigi, avendo come sfondo il conflitto siriano e la mancata presenza dell’Europa in un vero percorso di mediazione e di pace in Medio Oriente. Sappiamo bene chi ha creato il terrorismo islamico, sappiamo benissimo quando e per quale motivo, e conosciamo chi tutt’ora finanzia le forze islamiste e terroristiche presenti in Siria.
I due attentati di ieri avvengono in un momento molto delicato e proprio alla vigilia dell’incontro a tre tra Russia, Turchia e Iran sulla processo di pace in Siria. Non vorrei che qualcuno, dietro le quinte, stia cercando di annullare gli sforzi per l’avvio di un processo di pace che deve necessariamente includere l’annullamento del terrorismo islamico nella regione.

Penso altresì che sia fondamentale e non più rinunciabile una presa di posizione netta da parte dell’Europa nei confronti di quei Paesi che continuano a finanziare l’ISIS ed il terrorismo islamico. Con essi, invece, l’Europa continua a fare affari, ponendosi proprio contro quei popoli, in Siria e in Yemen, che dice di voler proteggere. In Yemen, poi, nessuno dice nulla, men che meno la stampa mainstream.

Che l’Europa si svegli e sia partecipe del processo di pace in Siria. Collabori, inoltre, con le forze in campo, ad iniziare dalla Russia e dalla prossima amministrazione Trump, per il raggiungimento di due obiettivi. L’annullamento dell’ISIS e del terrorismo, e l’avvio deciso di un processo di pace in Medio Oriente che, sono sicuro, dovrà passare da un cambio di atteggiamento da parte dell’Europa, degli USA e della Russia, nei confronti dei Paesi che, sino ad oggi, hanno finanziato e sponsorizzato il terrorismo nella regione.

* Segretario di Convergenza socialista

fondazione nenni

Via Alberto Caroncini 19, Roma www.fondazionenenni.it

Rispondi