economia

Ripiega l’inflazione, sale il debito pubblico

  -di SANDRO ROAZZI- Rallentano i prodotti energetici ed alcune tariffe (fisiologico, non c’èda rallegrarsi) e subito l’inflazione segna il passo. A maggio cede lo 0,2% su aprile, quella acquisita si attesta all’1,2%, quella di fondo torna mestamente sotto l’1% scendendo allo 0,7%. Lo scenario insomma resta fragile, una sorta di sottile parete giapponese oltre […]

Read more