Er Vaticano ce vole dettà legge

– di Pasquino il Templare –

“Libera Chiesa in libero Stato”
in troppi se lo so’ dimenticato
Mo’ se sente che la Santa Sede
s’è mossa pe’ chiede’
che er nostro Parlamento
deve er cardinale fa’ contento
come si noi invece de senatori e deputati
avessimo eletto chierici e prelati
Er clero che su troppe cose resta muto
oggi è pesantemente intervenuto
soprattutto pe’ tutela’ la scola confessionale
che pe’ loro va’ considerata extraterritoriale…
e pure si sta in suolo
italiano
deve cieca obbedienza ar Vaticano
Guardate che nun ce semo affatto…
coi principi della Costituzione pe’ noi nun c’è baratto
Dite che dovete difennece da tutti i peggio mali….
ma ‘ndo’ stavate quanno che fecero le leggi razziali?
E quanno che li diritti delli lavoratori
vengono rubbati dalli borseggiatori
vestiti colla giacca e la cravatta
mentre pe’ campa’ la gente diventa matta?
E perché avete coperto i pedofili in abito talare
ch’hanno fatto tanto tanto male
scordannove l’insegnamenti de Cristo Gesù
che chi dava scannalo
diceva era come Berzebù
e co’ ‘na macina ar collo
doveva esse’ gettato nell‘atollo?
Lo stesso Cristo che urlava
“A Cesare quel che è di Cesare e a Dio quel che è di Dio”
senza incertezze senza manco un balbettìo
E allora animo, bella gente mia
Tornamo de corsa a ripiasse Porta Pia.

fondazione nenni

Via Alberto Caroncini 19, Roma www.fondazionenenni.it

Rispondi