Salvini urla: “Pulizia contro gli immigrati”

matteo-salvini-terrone-del-nord

Ecco una “perla” del “democratico” pensiero di Matteo Salvini: “Ci vuole una pulizia di massa anche in Italia, via per via, quartiere per quartiere e con le maniere forti se serve perché ci sono interi pezzi d’Italia fuori controllo. Non vedo l’ora una volta al Governo di controllare i confini come si faceva una volta e usare le navi della marina militare per soccorrere e riportare indietro i finti profughi”. Parole (pronunciate a Recco) che mettono i “brividi” (in Europa negli anni Novanta il termine “pulizia” è stato associato a un aggettivo: etnica) e che inducono a ritenere che il problema maggiore per questo paese più che gli immigrati siano i politici alla Salvini, incapaci di articolare concetti razionali e/o ragionevoli e, per giunta, totalmente a digiuno dei principi del diritto internazionale.

fondazione nenni

Via Alberto Caroncini 19, Roma www.fondazionenenni.it

One thought on “Salvini urla: “Pulizia contro gli immigrati”

  1. Spero che prima o poi qualche giudice ravvisi poi nelle parole di Salvini un reato e che venga tolto dalla circolazione, non è possibile permettere che individui come questo vengano retribuiti con soldi pubblici e possano raccogliere consensi.

Rispondi a popof1955 Annulla risposta